Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘SPENDERE’ Category

Le casette di legno in Piazza Centa, dove avrà luogo il "mercato del contadino" con la vendita diretta dal produttore al consumatore

Il “Farmer Market” aprirà a Tolmezzo in Piazza Centa il 9 luglio. Entro il 15 giugno aziende e produttori potranno fare domanda per l’assegnazione dei chioschi in legno

Avranno tempo sino al prossimo 15 giugno le aziende agricole od i produttori diretti che vorranno avanzare domanda di assegnazione degli 8 chioschi in legno del futuro “Mercato Contadino” di Tolmezzo, realizzato grazie all’accordo tra Ersa, Amministrazione comunale e Nuova Pro Loco Tolmezzo all’interno del perimetro di Piazza Centa. (altro…)

Annunci

Read Full Post »

Date e orari per Amaro, Cavazzo e Verzegnis

In prossimità della scadenza della prima rata dell’ICI, che si potrà pagare dal 1° al 16 giugno, l’Ufficio Tributi sarà presente con uno sportello specialistico nei comuni di Amaro, Cavazzo Carnico e Verzegnis per fornire informazioni e consulenza sulle modalità di pagamento. (altro…)

Read Full Post »

Il pane esposto presso il G.A.P. di Tolmezzo, dove si può acquistare ogni lunedì mattina a 1 euro

Il pane esposto presso il G.A.P. di Tolmezzo, dove si può acquistare ogni lunedì mattina a 1 euro

Il Gruppo d’acquisto popolare di Tolmezzo, ripropone il prezzo politico di 1 euro al chilo

Ogni lunedì, dalle 9 alle 12.30, in via del Tintore 3/a presso il circolo locale di Rifondazione Comunista sarà possibile acquistare pane al prezzo di un euro al chilo. L’iniziativa è proposta dal Gruppo d’acquisto popolare cittadino ed ha avuto luogo ieri per la seconda volta dopo la pausa estiva. Si tratta di una proposta che presto si allargherà anche alla pasta e che altrove in Italia è stata intrapresa, anche come simbolica ma concreta misura contro il caro-vita. Il pane in oggetto è prodotto in Veneto da una cooperativa di panificatori. L’obiettivo del GAP tolmezzino sarebbe poi di estendere l’offerta ad altri prodotti, magari a chilometro zero, il che potrebbe portare ad un’evoluzione al G.A.S., ovvero un gruppo di acquisto solidale, che riunisca un’insieme di consumatori in grado di rivolgersi direttamente al produttore per abbattere i costi e incentivare la produzione territoriale.

Read Full Post »